ANDREA BRAIDO

Andrea Braido nasce a Trento il 26/06/1964,ma si trasferisce quasi subito con la famiglia nella vicina Pergine Valsugana fino all’età di vent’anni.

Inizia a suonare la batteria all’età di 4 anni spinto naturalmente da un passione fortissima e sostenuto artisticamente in famiglia da un ambiente culturalmente favorevole, dai 10 anni fino ai 15 suona la batteria con gruppi locali in matrimoni,feste ecc.

successivamente si diploma in teoria e solfeggio. Verso i 12 anni inizia a suonare chitarra e basso sempre da autodidatta assorbendo tutta la Musica fruibile.
Dopo un breve viaggio a Boston e New York all’età di 20 anni, fatto di molte jam-sessions con personaggi chiave della storia del Jazz mondiale, torna in Italia e inizia a lavorare professionalmente. Suona tutti i tipi di chitarra, basso elettrico, batteria e percussioni.

La sua carriera annovera molte collaborazioni storiche sia nei live tour che in studio collaborando con numerosi cantanti e musicisti tra cui:

Studio sessions and  Tours:

Nicolette Larson/Pierangelo Bertoli /Patti Pravo/Francesco Baccini/Vasco Rossi /Zucchero/Raf/Gatto Panceri /Eros Ramazzotti/Mina/Bruno Lauzi/Franz di Cioccio/Riccardo Fogli/Adriano Celentano/Ligabue Antonella Ruggero/Paola Turci/Enzo Iannacci/Angelo Branduardi/Laura Pausini/Frank Gambale /TM Stevens/Carl Palmer/ Marcus Miller e molti altri.

Jam-sessions :

Linley Marthe/Andrè Ceccarelli/Jean Paul Ceccarelli/Adrian Ferroud/Will Calhoun/Jean Marc  Jafet/Frank Tonto/Alain Cairon/Mathew Garrison/Lincoln Goines/Kim Plainfield/Bill O’Connell/Francis Lassus/Divinity Roxx/Terry Eliez  e molti altri.

Come musicista di alcune orchestre utilizzate in programmi Rai come “Stasera Pago io” 1° & 2° edizione condotto da Fiorello, ha suonato con vari ospiti nazionali ed internazionali come Liza Minelli/Lenny Kravitz/Dionne Warwick/Lionel Richie ecc.

Tra tourneè e impegni personali (stage, sessions) ha suonato in Germania, Austria, Rep.Ceca, Ungheria, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Estonia, Unione Sovietica, quasi tutto il Sud America, Inghilterra (Londra).

Realizza molti cd come compositore-leader e polistrumentista di cui 10 con la Videoradio di Beppe Aleo.

citandone alcuni:

Sensazioni Nel Tempo/Latin Braidus/Braidus in Funk/Jazz Garden & Friends/Best  Of e altri:

Discografia 

Inoltre 2 dvd didattici più un libro di trascrizioni di assoli famosi suonati da Andrea Braido in dischi di artisti con cui ha collaborato.

Dopo essere stato impegnato per molti anni come session-man live e studio ha iniziato a proporre propri progetti già dal 1988,come nella presente attività live.

E’ considerato  uno dei piu’ talentuosi e versatili chitarristi presenti nel panorama musicale, in attività professionale  dal 1985.


GIULIO NENNA

Giulio Nenna si è laureato in Contemporary Writing & Arrangingal Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara. Suo mentore il maestro Angelo Valori. Successivamente ha approfondito la musica elettronica alla Pop Akademie di Mannhein

Parallelamente ha studiato all’Università Bocconi di Milano Economics & Art Management e International Management presso l’Università di Pavia.

Dopo aver prodotto il primo disco di Irama (che conteneva il brano Cosa Resterà presentato a Sanremo 2016, ma anche Tornerai da Me con il quale si è aggiudicato il Summer Festival), ha lavorato con Francesco Guasti (con il brano in gara al Festival 2017) e Francesca Sarasso, finalista di Musicultura 2017.


 

 

ROCCO PAPALEO

Rocco Papaleo nasce in Basilicata, a Lauria, il 16 agosto 1958. È alto 172 cm ed è un attore, regista, sceneggiatore e musicista italiano

Giovanissimo si trasferisce a Roma dove frequenta l’Università e muove i primi passi nel mondo dello spettacolo. Il grande pubblico inizia a conoscerlo per i ruoli interpretati in film di successo come Ferie d’Agosto di Paolo Virzì, I Laureati di Leonardo Pieraccioni, Il barbiere di Rio di Giovanni Veronesi e poi nei più recenti Che bella giornata di Gennaro Nunziante, È nata una star di Lucio Pellegrini, Un boss in salotto di Luca Miniero.

Lavora con Massimiliano Bruno nel suo film d’esordio Nessuno mi può giudicare, e nei film successivi, con Ciprì insieme a Sergio Castellitto ne La Buca e con Francesca Archibugi in Il nome del figlio, solo per citarne alcuni.

Ma Rocco non è solo attore. È un brillante regista, innovativo musicista e scrittore creativo. Esordisce dietro la macchina da presa nel 2010 conBasilicata coast to coast, film che gli fa ottenere il David di DonatelloIl Nastro d’ArgentoIl Globo d’Oro come Miglior Regista Esordiente e torna a dirigere nuovamente nel 2013 portando sul grande schermo Una piccola impresa meridionale e Onda su Ondanel 2016. 
Il talento di Rocco Papaleonon si esaurisce al cinema ma viene apprezzato anche a teatro, in televisione e nel mondo musicale, a dimostrazione della sua completezza artistica. La sua partecipazione è nel film di Edoardo Leo “Che vuoi che sia”, nelle sale dal 9 novembre 2016




CARLO LOMANTO

Vocalist, Chitarrista, Compositore e Didatta, ha conseguito i diplomi di 1° e 2° livello di Jazz al Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli con 110 e Lode.

E’ docente della Cattedra di Canto Jazz al conservatorio “ G. Martucci” di Salerno
In trent’anni di attività artistica dedicata alla musica jazz ha collaborato con i più apprezzati musicisti di jazz nazionale ed internazionale tra cui solo per citarne alcuni:
Joe Lovano, Tony Scott, Fadouk Don Moye, David Alan Gross, Baba Sissoko, Massimo Urbani, Claudio Fasoli, Pietro Condorelli, Maria Pia De Vito, Mario Raja, Ettore Fioravanti, Maurizio Giammarco, Gegè tTelesforo, Luca Aquino, Daniele Scannapieco, Francesco Nastro, Antonio Onorato, Francesco D’Errico, Paola Arnesano, Guido Di Leone, Pino e Pietro Iodice, Marco Sannini ecc.
Partecipando ad importanti festival di jazz tra cui: Festival dei Due Mondi di Spoleto, Umbria Jazz di Perugia, Ravello Festival, ecc.
Oltre ad innumerevoli partecipazioni discografiche ha pubblicato a suo nome sei lavori discografici: Le cose che ho perso, Lomanto’s Market, The Beatles Album, Dreams, Ella & Louis, Festa in Casa De Moraes.
Ha pubblicato inoltre due libri didattici “Loop, storia ed utilizzo della ripetizione in musica” Ed.UNI service. e “Metodo di Canto Scat” Ed. Wakepress.